Il sentiero dei mulini e la Torre di Chia (VT)

Il sentiero dei mulini e la Torre di Chia (VT)


Nel territorio di Bomarzo, al di fuori del celebre Parco dei Mostri, si racchiudono incredibili testimonianze del passato in una natura a dir poco selvaggia ed integra.

Il sentiero che percorreremo, tra punti panoramici a strapiombo su grandi lastroni di pietra vulcanica, improvvisamente  mostrerà in lontananza la nostra meta, testimonianza più vistosa della presenza umana nel sito in cui si è diretti.
Il magnifico scenario naturale infatti è dominato in lontananza dalle solenni ed inquietanti rovine medievali della cosiddetta torre di Chia e del relativo castello le cui origini risalgono al XIII sec.

Il castello di Colle Casale è noto per essere stato abitazione e rifugio del poeta e regista Pier Paolo Pasolini. 

Attraverso una mulattiera tra enormi massi di peperino staccatisi dalle rupi sovrastanti e coperti da muschi e felci, si scende al livello del fiume dove l’acqua spumeggiante romba fra massi colossali in un incredibile assemblaggio che rende un atmosfera surreale.

Sarà proprio in questo tratto che troveremo affascinanti ruderi di mulini, al cui interno preservano antiche mole per cereali e per le olive. Porzioni di condotti, logori gradoni, suggestive cascate e le “marmitte dei giganti” (profonde buche generate dai vortici del torrente) invitano ogni visitatore a soffermarsi per ammirarne ogni piccolo dettaglio.
Escursione facile di circa 5 km tra andata e ritorno. 

Chiedi informazioni o prenotati



  1.