Lungo la via Clodia, dal passato verso il futuro! Un fine d’anno d’eccezione tra storia e natura

Lungo la via Clodia, dal passato verso il futuro! Un fine d’anno d’eccezione tra storia e natura

Ci avviamo a festeggiare la fine dell’anno. Vogliamo farlo con voi in uno delle più belle e antiche vie di comunicazione che il passato ci ha donato, immersa nella natura ed incredibili resti archeologici, proprio per unire metaforicamente e fisicamente il passato al presente e futuro.
Blera nasconde nei suoi dintorni bellezze naturali e necropoli etrusche ancora care alle popolazione locali che, ripercorrendo l’antica via Clodia, raggiungono i loro campi di ulivi attraversando queste ormai familiari villaggi di tombe.
 
Vi proponiamo una immersione in questo piccolo borgo, vivace, pieno di tradizioni e famoso per le sue tradizioni e i suoi prodotti.
 
Aspettando il Natale”, questo è il nome del progetto voluta dall’amministrazione comunale di Blera (VT) in collaborazione con la Proloco per valorizzare il proprio territorio.  Il progetto propone, oltre ad altre attività, anche visite guidate gratuite condotte dalle guide turistiche e ambientali dell’associazione Antico Presente.
 
Percorrere l’antico tracciato di una via come la Clodia ci permette di attraversare e rivivere un paesaggio storico di estrema bellezza sulle orme dei viaggiatori, degli eserciti e dei mercanti di ogni epoca.
Raramente, come in questo caso, la storia può essere ri-percorsa così a fondo tra tratti di basolati superstiti, i ponti ancora in piedi, porzioni del tracciato all’ombra di buie tagliate stradali incassate nel tufo; e scoprire il borgo medioevale, le numerose aree sepolcrali etrusco- romane o le chiese disseminate lungo il suo tracciato ed incorniciate da una natura integra e generosa.
 
Come moderni fruitori vi accompagneremo attraverso le testimonianze più importanti, per permettervi di godere appieno delle stratificazioni storico-paesaggistiche attraversate, e raccontate, dalla Via Clodia.
Percorreremo insieme un itinerario nel tratto che dal centro storico si snoda fino al fiume , per poi arrivare alla necropoli rupestre etrusca definita un “alveare di sepolture” per poi risalire all’abitato di Blera.
 
E così, senza accorgersi ci ritroveremo a varcare l’antica porta chiamata “Marina” perché da qui si andava in direzione del mare. Ripercorreremo la strada che i nostri avi facevano per raggiungere l’antico abitato a Petrolo, per poi discendere nella necropoli di Pian del Vescovo.
 
Ci stupiremo della rupe che si apre dinanzi a noi, disseminata da tombe di ogni epoca, ne visiteremo alcune e capiremo come viveva il popolo etrusco e come costruivano le loro “città dei morti” e dove celebravano i loro riti funebri.
 
Ritornati in paese, per completare la conoscenza del luogo, vi proponiamo una degustazione a base dell’oro di questa terra, l’olio extravergine di oliva! Sulla panoramica terrazza (coperta) del frantoio Colli Etruschi affacciata sulla forra, gusteremo i piatti della tradizione: bruschette, primo piatto, verdure miste con olio novello, dolcetti della casa, acqua e vino.
 
La visita guidata sarà condotta da Sabrina Moscatelli, guida turistica ed escursionistica ambientale associata ad AIGAE.
Il percorso può subire delle variazioni in base alle condizioni metereologiche. Durata 3 ore . Obbligatorie scarpe da trekking per non scivolare su percorsi bagnati o con foglie a terra. A cura di Antico Presente
 
 
Appuntamento
Domenica 30 dicembre alle ore 10.00 In piazza Papa Giovanni XXIII di fronte al ristorante La Torretta a Blera. Per il luogo preciso CLICCA QUI
 
Costo
La partecipazione alle visite è GRATUITA e la prenotazione obbligatoria al 335.8034198 o 339.5718135    info@anticopresente.it
€ 10,00 per la degustazione in frantoio facoltativa (quantità abbondanti)
 
 

Chiedi informazioni o prenotati



  1.