Soriano nel Cimino (VT): dal medioevo al rinascimento

Soriano nel Cimino (VT): dal medioevo al rinascimento

Arroccata su un duomo lavico dei Monti Cimini, Soriano è imponente, bella, mai espugnata.
Il maniero conserva il fascino della storia, in particolare con le sue strutture medievali, le importanti aggiunte rinascimentali, le torri, i merli, passaggi, archi, sale e poi le sovrapposizioni carcerarie del secolo scorso. La Rocca o Castello Orsini infatti, nel 1848, per oltre un secolo, ha ospitato le carceri prima dello Stato Pontificio e poi dello Stato Italiano.
Dall’alto Mastio, la vista spazia verso ampi e lontani orizzonti.
 
Il borgo sottostante è un intrigato groviglio di vicoli, con una bella fontana "a fuso", le chiese di Sant'Eutizio martire e patrono di Soriano, la piccola e preziosa chiesa della Madonna della Misericordia con il suo seicentesco “giudizio universale” (tra i quattro giudizi fin'ora conosciuti affrescati nelle chiese della Tuscia), e la cuna di Santa Rosa, dove la giovane rimase in esilio per qualche giorno cacciata dai ghibellini viterbesi.
 
Soriano nel Cimino è conosciuta anche per il suo Rinascimento grazie alla presenza, nella seconda metà del Cinquecento, del cardinale Madruzzo. Il feudo di Soriano fu donato da papa Pio IV alla nobile famiglia trentina dei Madruzzo, come ricompensa per aver ospitato il Concilio di Trento nella loro città. Il cardinale restaurò la Rocca ed edificò Villa Papacqua (poi conosciuta come Palazzo Chigi- Albani) che doveva metterlo al livello di magnificenza di Alessandro Farnese e di Vicino Orsini che stavano costruendo rispettivamente a Caprarola e Bomarzo le loro meravigliose residenze extraurbane.
 
Testimonianza preziosa di questo fervore edilizio e intellettuale resta la mirabile Fonte Papacqua, ricca di allegorie scolpite nella pietra vulcanica, dove l'acqua, protagonista, si manifesta come forza del bene e del male, si intreccia con le vicende mitologiche e storiche dell'uomo, è ispirazione e vita. La fonte è un pregiato esempio di manierismo italiano cinquecentesco.
 
Durata 3 ore. A cura di Antico Presente
 
L’escursione sarà condotta da Chiara Zirino, Guida Turistica Abilitata
 
Appuntamento
Domenica  31 marzo 2019 ore 9.30 a Soriano nel Cimino in piazza Vittorio Emanuele III 26 davanti al Duomo Per il luogo preciso CLICCA QUI.
 
Condizioni
Minimo 15 partecipanti. Prenotazione obbligatoria almeno 2 giorni prima.
 
Costo
Quota di partecipazione € 10,00. Ingresso castello €4,00. Ingresso Fonte Papacqua € 3,00 e €2,00 over 65.
 
Informazioni e prenotazioni
Sabrina 339.5718135 info@anticopresente.it www.anticopresente.it

Chiedi informazioni o prenotati



  1.